• EVENTI
  • Ettore Romagnoli e la rinascita del teatro greco nei primi decenni del Novecento
Ettore Romagnoli e la rinascita del teatro greco nei primi decenni del Novecento

Ettore Romagnoli e la rinascita del teatro greco nei primi decenni del Novecento

Il convegno intende indagare la figura di Ettore Romagnoli in rapporto all’attività di traduttore e, per molti anni, direttore artistico degli spettacoli a Siracusa.

Il rilancio delle rappresentazioni del teatro classico nei primi decenni del Novecento ebbe come principale ispiratore e artefice Ettore Romagnoli, al quale va riconosciuto il merito di avere restituito il dramma greco nella sua integrità con la musica come parte complementare e i movimenti orchestici come parti essenziali del tessuto drammatico nella cornice dell’edificio teatrale siracusano ricondotto alla sua antica destinazione.
In concomitanza con il 150esimo anniversario della nascita e alla luce dei fondi archivistici che la famiglia Romagnoli ha donato all’Accademia degli Agiati, il convegno, organizzato dalla stessa Accademia in collaborazione con le Università di Pavia e di Trento, intende indagare la figura dello studioso in rapporto all’attività di traduttore e, per molti anni, direttore artistico degli spettacoli a Siracusa.
Le due giornate prevedono la partecipazione di studiose e studiosi di molteplici discipline tali da inquadrare la rinascita del teatro greco in un contesto culturale più ampio, italiano ed europeo. Da un lato, per esempio, sarà evidenziato il significativo apporto della ricerca archeologica contemporanea: le scoperte di Schliemann a Troia e a Micene avevano rivelato una Grecia preclassica, quella che Romagnoli riteneva aver ispirato i tragediografi antichi, mentre le raffigurazioni della ceramica esplorata da Paolo Orsi in Sicilia e Magna Grecia furono modello per costumi e scenografie. Dall’altro, sarà messa in rilievo l’importanza attribuita all’allestimento dei cori danzanti, finalizzata ad enfatizzare l’impatto visivo della rappresentazione, grazie anche alla collaborazione con i più importanti istituti europei di danza. Un teatro, quello di Romagnoli, come mezzo di divulgazione del mondo classico, punto d'incontro fra l'arte antica e un’interpretazione adatta alla sensibilità moderna per contrastare l'opera demolitrice del tempo.

Programma

GIOVEDÌ 14 OTTOBRE

9.00 | Registrazione
9.30 | Stefano Ferrari - Presidente dell’Accademia degli Agiati
Francesco Valduga - Sindaco di Rovereto

10.00 | Marina Valensise - Consigliere delegato INDA di Siracusa
I rapporti fra Romagnoli, il Conte Gargallo e il Comitato organizzatore degli spettacoli dal 1914 al 1927

10.30 | Pausa caffè

I sessione
Modera: Sara Troiani

11.00 | Margherita Rubino - Università degli Studi di Genova e INDA di Siracusa
Un secolo dopo. Teatro greco, recupero e uso strumentale

11.30 | Olimpia Imperio - Università degli Studi di Bari
L’archeologia del frammento comico: Ettore Romagnoli traduttore delle commedie perdute

12.00 | Discussione
_____________

14.30 | Registrazione
II sessione
Modera: Giorgio Ieranò
15.00 | Laura Piazza - Dottore di ricerca, studiosa di Discipline dello spettacolo
Teatro en plein air e autonomia della performance: Ricciardi, d’Annunzio e l’ipotesi siracusana

15.30 | Giorgio Piras - Università degli Studi di Roma ‘La Sapienza’
Tra Roma e Pisa: la formazione di Ettore Romagnoli
16.00 | pausa caffè

16.30 | Luciano Canfora - Università degli Studi di Bari
Romagnoli, il Duce e il Führer

17.00 | Discussione

VENERDÌ 15 0TTOBRE
9.00 | Registrazione
III sessione
Modera: Angela Romagnoli
9.30 | Giovanna Di Martino - Leventis Research Fellow in Ancient Greek Literature, UCL, London
Agamennone, Eschilo e il teatro all’aperto nell’Europa dei primi del Novecento

10.00 Alice Bonandini - Università degli Studi di Genova
Un silenzio tragico. Perché Ettore Romagnoli non tradusse Seneca

10.30 | Patricia Gaborik - Università della Calabria; Accademia nazionale d'arte drammatica Silvio d'Amico"
Storia, pedagogia, innovazione: il dramma classico nella politica teatrale fascista

11.00 | Pausa caffè

11.15 | Patrizia Veroli - Ricercatrice; Professore ad honorem Università della danza – Budapest
Corpi ritmici. Tra nostalgia delle origini e nuove idealità comunitarie

11.00 | Giovanna Casali - Università degli Studi di Padova
Ettore Romagnoli e le musiche per il teatro greco di Siracusa

12.15 | Discussione

_______________
14.00 | Registrazione

IV sessione
Modera: Patricia Salomoni

14.30 | Marco Brunetti - Bibliotheca Hertziana - Max Planck Institute for Art History
Tra gesto e architettura. Scenografie e performance nelle rappresentazioni teatrali di Ettore Romagnoli

15.00 | Sara Troiani - Università di Coimbra-CECH
Una Grecia «romantica e barbara, disordinata e colorata»: il contributo dell’arte antica ai costumi teatrali nelle rappresentazioni classiche di Ettore Romagnoli
15.30 | Pausa caffè

16.00 | Angela Romagnoli - Università degli Studi di Pavia
"Spettacoli di prim'ordine, nuovissimi per la zona": Ettore Romagnoli a Malesco

16.30 | Discussione e conclusioni

17. 00 | Presentazione del volume
Ritmo, parole e musica: Ettore Romagnoli, traduttore dei poeti’
Atti del seminario di studi, Rovereto, 9 aprile 2019

Il convegno sarà registrato e successivamente pubblicato sul canale YouTube dell'Accademia.

Convegno internazionale
Ettore Romagnoli e la rinascita del teatro greco nei primi decenni del novecento | 14 -15 ottobre 2021
Il convegno si svolgerà
→ in presenza*, presso la sala conferenze della Fondazione Caritro di Rovereto | Piazza Rosmini 5
→ in modalità Webinar a questo link https://us02web.zoom.us/j/83082607619

Attenzione!
*Per l’evento in presenza i posti sono limitati e la prenotazione è obbligatoria.
Per prenotare è necessario scrivere a info@agiati.org indicando se si intende seguire solo la prima giornata o la seconda, o entrambe.

→ Per accedere è necessario esibire il Green Pass


Accademia Roveretana degli Agiati

Piazza Antonio Rosmini, 5

38068 Rovereto TN

ACCADEMIA ROVERETANA DEGLI AGIATI

Date

  • dalle 09.00 alle 18.30
  • Gratuito